1906 views 1 comment

Annullato il tour europeo dei Foo Fighters – La Lettera di Dave Grohl

by on 18 giugno 2015
 

Ciao a tutti...

Qui è il vostro vecchio compagno Dave. Ne è passato di tempo eh? Questo è stato sicuramente un anno infernale. A quanto pare abbiamo da recuperare un bel po' di cose ! Hmmm, vediamo... Da dove comincio?

Rullo di tamburi, grazie...

La cosa più divertente che mi sia capitata è avvenuta qualche giorno fa in Svezia!

Ullevi Stadium di Gothenburg, dopo le prime due canzoni della nostra scaletta, durante ' Monkey Wrench' ho corso scatenatamente nella parte destra del palco per divertire i bambini in prima fila con un paio di riff fighi da sbrindellare. Era una notte fantastica, uno stadio fantastico, c'erano 52.000 persone che urlavano a squarcia gola... Un concerto da sogno! Ma... Aspettate...

Sicuramente qualcosa l'ho sbrindellato (TAC!) Sono inciampato prima sul bordo del palco, cadendo circa 3 o 4 metri più in là, slogandomi la caviglia e spezzandomi il perone come un vecchio paio di bacchette. Che pasticcio! Non buono direi. Senza rendermi conto della serietà della ferita, mi sono alzato per tornare sul palco e sono caduto a terra come un sacco di patate. Cazzo, era R-O-T-T-A.

Mentre me ne stavo a terra, ho pensato " Stiamo scherzando? Non siamo nemmeno arrivati alla parte figa della canzone e lo show è già fottutamente finito?" Così ho chiesto un microfono per annunciare al mio pubblico che mi sarei fatto ricomporre e sarei tornato SUBITO per continuare il concerto. Scioccante? Forse. Ma non potevo pensare che una serata così perfetta potesse andare a puttane! Ho guardato il nostro batterista, Taylor, e gli ho detto " tira fuori qualche cover dei Chevy Metal mentre mi sistemano!" Così, mentre la band suonava "Stay with Me" dei Faces, i medici mi hanno piazzato su una barella, mi han portato fuori, hanno tagliato i miei pantaloni preferiti e hanno rimesso la mia caviglia al suo posto. Ho chiesto di poter tornare sul palco a finire lo show, ma mi hanno risposto dicendomi che mi serviva un'ingessatura per poter tenere ferma la caviglia (l'ospedale era a 20 minuti da li). Così ho guardato negli occhi Johan, il mio EMT, e gli ho detto "Bene, mentre mi portano l'ingessatura, tu adesso sali sul palco con me e mi tieni ferma la caviglia. Sei Pronto ?" Lui mi ha guardato con gli occhi sbarrati e mi ha risposto "OK! Andiamo..."

Non so chi fosse più spaventato fra me e Johan. 5 minuti dopo, non so chi si stesse divertendo di più, se io o Johan. ( tra una canzone e l'altra l'ho guardato e gli ho detto " è divertente no?" Lui sorrise ed annuì.)

L'ingessatura arrivò puntuale come un orologio svizzero. Sono sceso dal palco il tempo di una o due canzoni per farmela mettere, poi sono tornato a finire lo spettacolo. Fatemi dire che cantare "Walk" mantenendo un'espressione seria è stato abbastanza difficile. E lo stesso per "Theese Days ". ( Facile per voi dirlo! Non vi siete mai rotti una gamba!) E senza dubbio, in 20 anni di band questo è stato l'evento più bizzarro che ci sia mai capitato. Giù le mani. Quella che all'inizio sembrava una tragedia è diventata un trionfo, tutti ce ne siamo andati con un nuovo senso di gratitudine per ciò che abbiamo...

E poi, dritti all'ospedale per la radiografia, dove finalmente abbiamo capito qual era la dimensione della ferita. Questo è il momento in cui ci si rende veramente conto. Mi hanno detto che mi serviva un intervento chirurgico per sistemare la frattura. Io decisi di tornare di corsa a Londra e cercare un dottore che potesse visitarmi subito. (Grazie per il consiglio, Paul!). Dopo un paio di visite e di radiografie, abbiamo fissato il giorno dell'operazione.

L'intervento è andato bene, il team era fantastico e mi son trovato bene in ospedale. Persino il Curry era buono! grazie a tutti quelli che ci sono stati.

Quindi... Eccomi qui, a riposo con 6 viti nella gamba, ripensando al ritardo lungo una vita delle linee TSA per arrivare a Kalamazoo... Dannazione!

Ma ecco la cosa meno divertente... Il mio dottore mi ha raccomandato di stare a riposo per un po'.

La cosa più importante è che io ora mi riprenda dall'intervento, tenere la mia gamba alzata per eliminare il gonfiore e prevenire qualsiasi infezione/ complicazione che possa provocare danni permanenti. Non sono ancora fuori dai guai, gente...

Il che significa, e mi piange il cuore dirlo... Che il dottore ci ha detto di cancellare le date del tour.

Mi spiace davvero tanto, ragazzi. Sapete che odio fare queste cose, ma temo che fisicamente sia impossibile per me proseguire ora. Stiamo facendo del nostro meglio per trovare una soluzione, quindi sosteneteci. Sapete che siamo di parola. Per ora, posso assicurarvi che ci sono ancora ANNI di concerti davanti a noi....

Voi ci avete sempre supportati, noi staremo sempre dalla vostra. Come dico ad ogni concerto, non saremmo tutti qui se non fosse per voi ragazzi. Ed è proprio così. Vi ringrazio dal profondo del cuore. E farò il possibile per tornare presto e regalarvi una notte che ricorderete per tutta la vita.

Per il momento... Le mie più sincere scuse.

Il vostro Amico, Dave.

Con queste parole, tradotte per noi dalla nostra Gilda Dota, Dave Grohl, frontman dei Foo Fighters ed eroe del rock, ha annunciato ai propri fan l'annullamento del tour europeo.

Che dire, grande dispiacere, ma siamo sicuri che torneranno più forti di prima e che succederà molto presto!

comments
 
Leave a reply »

 

Leave a Response